Murales, uno spettacolo lungo i vicoli

I murales nascono quasi quarant’anni fa, durante la seconda edizione della festa del borgo (Festa de’ Borg). Il successo della prima edizione spinge i residenti a narrare le storie legate al proprio porto, al mare e alla vita dei suoi abitanti. E per farlo viene scelto il mezzo più immediato: le facciate delle proprie case.

Sebbene nel tempo molti murales siano stati distrutti per via delle continue ristrutturazioni (i primi erano comparsi in case rovinate e antiche), l’usanza ha continuato e si è consolidata negli anni. Nel 1994, ad esempio, un anno dopo la scomparsa del regista Federico Fellini, le pareti si sono riempite di omaggi al regista, con contributi di pittori non solo riminesi, immortalando personaggi e scene dei suoi film nell’impianto urbano del quartiere.

Murales a Rimini nel borgo San Giuliano - dedicato a Scureza Fellini

murales di Giulietta al borgo San Giuliano

street-art opera di Ericailcane nel borgo San Giuliano di Rimini

opera di Eron, streetart nel borgo San Giuliano di Rimini

credits foto: eron.it